I MITICI FUMETTI: STORIE NERE GIGANTE ULTRA HARD IN...IL PIACERE DELLA VIOLENZA - OMICIDIO SEGRETO (ALBO N.11)


La serie che vi presentiamo oggi, o meglio, che torniamo a presentarvi, mancava su questo blog dal giugno del 2018 con un albo pubblicato dal mio socio e amico Daice. Lo ammetto, non sono un'amante del genere "cronaca", ma devo riconoscere che sia la Ediperiodici che la Edifumetto con le loro innumerevoli testate dedicate a questo genere, avevano capito che al pubblico un certo tipo si storie attraeva molto. Unire storie di drammi di varia natura, conditi da omicidi e quant'altro e infarcendo il tutto con le immancabili sequenze di sesso è chiaro che doveva essersi rivelata davvero una carta vincente per entrambi gli editori. Personalmente, non ho mai visto all'interno di queste storie un tipo di erotismo "puro", ma solo scene di sesso, il più delle volte abbastanza gratuite, usate a mò di "riempimento" della trama principale che, spesso, con l'erotismo a cui accennavo prima, avevano ben poco da spartire. Ovvio che non si può non tenere conto, al di là dei propri gusti personali, che tutte queste testate rappresentano un enorme serbatoio a cui attingere materiale da pubblicare e sarebbe un vero peccato, solo per una questione di gusti, ignorarle a priori. In fondo, vantano da sempre un seguito di lettori nutritissimo e per noi i lettori vanno sempre rispettati, così come i loro gusti.

Così, eccomi qui a presentarvi questo n.11 di STORIE NERE GIGANTI - ULTRA HARD, le cui scan sono opera del nostro amico di sempre, lo spacciatore intergalattico di fumettacci che risponde al nome di CHARLES e che, naturalmente, ringraziamo.

L'albo si compone di due storie, la prima, disegnata da FRANCESCO BLANC e intitolata "Il Piacere della Violenza" ci racconta la storia di Elena, casalinga, sposata con Luigi, un funzionario dello stato. Il rapporto sessuale della coppia è monotono e poco soddisfacente per la bella Elena che si ritrova a dover subire sempre lo stesso sciatto copione. Finché...un giorno, Elena viene stuprata all'interno dell'ascensore da Pietro, uno scrittore spiantato, episodio che, nonostante  la violenza subita, le fa scoprire un piacere proibito di cui non riuscirà a farne a meno e che la porterà ad intrecciare una relazione col suo stupratore, diventandone l'amante. Le cose si complicano, quando Pietro, ormai stufo, decide di piantare Elena. La reazione della donna sarà qualcosa che le cambierà la vita, ma non tutto sembra come appare.

Nella seconda storia, disegnata da MAURIZIO SANTORO, intitolata "Omicidio Segreto" e ambientata nell'Italia sul finire degli anni '60, si narra di un classico matrimonio combinato. Pietro D., un modesto possidente, insiste affinché sua figlia Rosaria sposi un certo Calogero, ma Rosaria ama segretamente Emilio, i due sono soliti vedersi di nascosto e amoreggiare, anche se Rosaria è ancora vergine.Una notte, una figura con indosso un mantello e un cappuccio, soprende Emilio in un vecchio porcile dove è solito vedersi con Rosaria e, prima di ucciderlo e farne sparire il cadavere, lo costringe a firmare una lettera per Rosaria. La ragazza si convince così che il suo innamorato si è trasferito a Milano per lavoro  e che appena si sarà stabilito a dovere le manderà l'indirizzo per farsi raggiungere. Ma poi, col passare del tempo, Emilio non dà più notizie di sè e Rosaria, sebbene disperata, è costretta a sposare Calogero. Dovranno passare vent'anni, affinché la vita di Rosaria, ormai madre di una ragazza di nome Deborah, venga nuovamente sconvolta (e stavolta in maniera davvero orribile), da un nuovo dramma e da una verità davvero sconvolgente.

Due storie molto diverse da loro che sul fronte sessuale offrono sequenze di sesso davvero niente male, se non fosse per i disegni di entrambi gli autori che non sfoggiano di certo un tratto gradevole. Un tipo di erotismo più vicino alle mie corde lo si può trovare comunque nella prima storia, mentre della seconda, nonostante le diverse scene di sesso, ho particolarmente apprezzato la trama che ho trovato molto ben articolata. Fateci sapere qual'è la vostra preferita

BUONA LETTURA A TUTTI

ISI























































































































Commenti

  1. Caruccia la prima storia... Disegni di Blanc versione "seconda maniera" abbastanza piacevoli (anche se ha sempre quel diffettuccio tutto suo di disegnare le donne con dei culoni spropositati...)

    RispondiElimina

Posta un commento

Commenta

TOP 5: I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA