I MITICI FUMETTI: DOTTORESSA IN... UNA LINGUA DA PRIMATO (EPISODIO 40)











IN QUESTO EPISODIO: Connie Winton, una delle infermieri di prima classe della Candy Clinic, chiede aiuto alla Dottoressa Blondie Sprint per una questione delicata: la ragazza ha urgente bisogno di prendere lezioni di “esibizionismo masturbatorio” per uno spettacolino a quattr’occhi a beneficio di un ricchissimo arabo di un importante emirato che, in cambio di un bel filmetto con la bella Connie che si masturba, le donerebbe una parure di brillanti favolosa. La nostra bionda e sensuale dottoressa non si tira certo indietro e così…la lezione inizia. Blondie ci dà dentro al massimo con la sua favolosa performance solitaria e le due finiscono per godere entrambe. Intanto…qualcuno, travestito da poliziotto, introdottosi in un residence di Miami City, compie un delitto servendosi di un micidiale aspide per far fuori la sua vittima, lasciandosi però alle spalle uno scomodo testimone. Nella sua camera, la bella Connie si allena nel frattempo col suo “solitario”, cercando di mettere in pratica la lezione impartitagli da Blondie, quand’ecco che dalla radio accesa gli giunge la notizia del delitto, la vittima risulta essere un cittadino arabo di nome Muhammad Ben Yussuf, lo stesso uomo di cui Connie aveva parlato a Blondie. La nostra Dottoressa, di lì a poco, dopo aver cercato di consolare la ragazza per l'occasione perduta, si imbatte proprio nel testimone del delitto che si era nascosto nella sua auto col tentativo di avvicinarla, l’uomo si chiama Mordekai e vuole essere aiutato da Blondie a lasciare gli Stati Uniti, ha un passato non proprio limpido nei confronti della legge americana e dice di fidarsi solo di lei. Apprendiamo che nel suo paese, il lavoro precedente di Mordekai consisteva nel “intrattenere” signore sole e insoddisfatte, ma non per la sua “dote” tra le gambe, in quanto da piccolo era stato evirato, ma per una sua speciale particolarità; la sua lingua mostruosa, lunga 45 centimetri, simile a quella di un camaleonte!!! Mi fermo qui… per i miei gusti ho già spoilerato fin troppo. 

Episodio numero 40 della prima serie DOTTORESSA che ci viene offerto della mitica coppia CHARLES&DIABOLIK che ringraziamo come sempre.

Le uniche due cose più belle di questo albo? Ve le dico subito. La prima: la “squaletta” che trovate subito dopo la copertina, che non c’entra niente con la storia che leggerete, ma è  notevole davvero (in quella posa poi… vabbè!!! Cercate almeno di tenere a freno Rob). La seconda: la lezione di “esibizionismo masturbatorio” che Blondie dà a Connie. Punto.

DOTTORESSA è stata una serie che poteva essere, a mio avviso, una vera bomba atomica a livello di erotismo, ma che purtroppo, così non è stata, almeno non del tutto. Il personaggio di Blondie Sprint, disegnato magnificamente da MAURO LAURENTI, aveva proprio tutte le caratteristiche, sia fisiche che caratteriali, per poter essere posto al centro di succulenti situazioni erotiche, senza contare che l’ambiente ospedaliero della Candy Clinic rappresentava uno scenario assolutamente perfetto. Purtroppo, molto spesso, è capitato invece che al posto di avventure piccanti e ricche di scene di sesso, cosa che lettori e lettrici si aspettavano, gli autori hanno preferito affidarsi ad episodi dalle trame bizzarre, talvolta senza senso, con protagonisti molto discutibili, come quello di questo episodio, dotato di una lingua simile a quella di un camaleonte. Grazie tante, ma che ce ne facciamo? Peccato, perché la storia non è sviluppata male, l’inizio sembra promettente, ha diversi momenti d’azione e anche un finale non male, ma di scopare… beh di quello non se ne parla proprio ed io, in un fumetto di genere erotico, con una protagonista così BBONA (sì, proprio con due “B”),  così come credo anche voi tutti, voglio vedere delle scene di sesso come “Diavolo Comanda” (usare la parola “Dio”non mi sembrava il caso). Sarò anche troppo severo nel mio giudizio, ma per me la storia è da “pollice  giù!”, e pensate che è stata scelta tra tre degli episodi non ancora pubblicati che avevamo in archivio, l’uno peggio dell’altro. Ma sì…ogni tanto qui su ZERO IN CONDOTTA ci diamo all’”automasochismo”.

BUONA LETTURA

Semper Voster
ISI 































































Commenti

  1. Ormai di questa serie ne abbiamo viste di cotte e di crude... Non mi fà più alcun effetto leggere un fumetto di Dottoressa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E come darti torto, Rob? Una vera tristezza.

      Elimina
    2. Ehh siii! Eppure di episodi ancora belli, stile Dottoressa prima maniera ce ne sono ancora tantissimi , inediti sul web! Me ne vengono in mente un paio davvero super sessosi :)))
      La speranza è quella di pescarli prima o poi...

      Elimina
  2. Mah, sinceramente l'ho trovato uno dei migliori, appena appena bizarre, con scene splatter ridotte davvero al minimo. Se ne son lette certe, in questa serie, da far impallidire il dottor Lecter. I disegni sono assolutamente tra i migliori della scuderia Edifumetto, su questo non ci piove. Ottimo scan, complimenti per lo splendido lavoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo scan è di Charles, io ho rimosso solo la riga nera centrale tra le due tavole dovuta all'ombra della piegatura dell'albo contro il piano.

      Elimina
    2. Sono daccordo con Germano: episodio divertente e disegni in assoluto fantastici.

      Elimina
  3. Risposte
    1. Grazie a voi che ci seguite, senza... sarebbe un lavoro inutile.

      Elimina

Posta un commento

Commenta

TOP 5: I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA