I MITICI FUMETTI: VAGONE LETTO in...LE SEGRETARIE NOTTURNE - CHI LA FA L'ASPETTI

Aggiungi didascalia

Grazie alla donazione di DIABOLIK e alla scansione di CHALES, pubblico un doppio episodio di una serie antologica fin'ora non ancora pubblicata qua sul blog, VAGONE LETTO
L'albo venne pubblicato dalla EDIPERIODICI nell'88 per un totale di venti numeri e, come tradizione della casa editrice, proponeva storielle erotiche a se stanti senza un unico protagonista... rare erano infatti quelle serie Ediperiodici con un protagonista fisso e continuative. 
Questa a metà tra Corna Vissute e Turiste Affamate, aveva però una location fissa, ovvero, come suggeriva il titolo, il vagone letto. Ambientazione quindi ferroviaria, con avventure tra la commedia e il dramma che si consumavano durante viaggi in treno notturni. Una compilation di tresche amorose, tradimenti, truffe, passioni che coinvolgevano amanti, turisti, pendolari, capi treno, controllori e passeggeri vari onesti e disonesti. Dopo le serie di ambientazione ospedaliera, militare, scolastica, sportiva o aerea ne mancava una ferroviaria nel mondo dei fumetti sexy e questa, uscita a cavallo tra gli anni '80 e '90, ottenne un breve, ma sufficiente successo. 
Se rimaneva fisso il nome di AVERARDO CIRIELLO come autore delle copertine, cambiavano invece quelli dei disegnatori degli episodi interni (che solitamente erano due). Nel tempo si alternarono quindi tra gli altri DANILO GROSSI (aka MAXUEL) autore del primo episodio che leggerete di seguito, ALBERTO DEL MESTRE, MARIO JANNI, ALDO RAPETTI, AUGUSTO CHIZZOLI, LUCIANO MILANO e gli artisti dello STUDIO LEONETTI. Più difficile invece risalire agli sceneggiatori. La serie è simpatica e piccante anche se almeno a giudicare da questo numero le scene hard sono un po' troppo sbrigative e per una serie antologica come questa è un peccato e un po' limitativo...






































































































Commenti

  1. Carino ma vista l epoca in cui è uscito nonché lo sfondo (vagoni letto) si poteva osare molto molto di più con le scene di sesso..
    Odoardo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo Odoardo, specie nel primo potevano far agire di più e meglio quel bel truzzo di Mimmo il protagonista. Come scrivevo troppo sbrigativo il lato erotico ed è strano visto l'epoca e la casa editrice. Non so se anche gli altri episodi siano così parsimoniosi di scene hot... se ne usciranno altri vedremo ;))))

      Elimina
  2. Le serie della Edifumetto hanno comunque avuto più successo proprio per la presenza di personaggi fissi. Queste della Ediperiodici sono un po' limitate dal fatto di essere autoconclusive.
    Mauro

    RispondiElimina
  3. Carine le due storie !!! Belli di disegni di Maxuell

    RispondiElimina

Posta un commento

Commenta

TOP 5: I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA