I MITICI FUMETTI: STORIE BLU IN... ELMER IL BOIA


IN QUESTO EPISODIO: Città di Colchester al nord di Londra: nel laboratorio del Proff.Garwood e della sua bella assistente Deborha, si sta portando al termine un rivoluzionario esperimento: un apparecchio in grado di conferire poteri telepatici al cervello umano. Il guao è che per valutare se l'esperimento funzioni, ci vorrebbe un soggetto che faccia da cavia.... 
"Lo faccio io Professore!!!"- esclama sicura la bella assistente -"Sono certa che funzionerà e presto noi saremo ricchi e famosi!" 
Così Deborha inizia la fase sperimentale, sotto l'attenta supervisione di Garwood. 
Ma che succede? All'improvviso l'assistente del Professore rimane shoccata e sconvolta dalle immagine che le trasmette l'apparecchio...: "Vedo una donna! Ed un nano che la stà violentando e torturando! Dio Mio ma è terribile!! E come se la mia mente si fosse, ... si fosse trasferita nel cervello di un boia dell'epoca medioevale...."

Il nostro grande fan della serie STORIE BLU, l'amico PAGUROSELVAGGIO, ci regala oggi questo "curioso" episodio, il nr.108, uscito nell'Estate del 1988.
Perchè parlo di episodio "curioso"? Perchè lo ritengo per lo meno divertente, intrigante e originale: poi leggendo la storia lo noterete anche voi... Sopratutto quando la bella assistente del Proff.Garwood, Deborha, si troverà ad immedesimarsi nella testa del boia Elmer e ha provare, per esempio,.. una piacevole e originale sensazione quando dovrà soddisfare le esigenze sessuali della devota consorte.... Oppure, la sensazione di pietà e ribrezzo, quando dovrà torturare le sue povere vittime... accusate ingiustamente di stregoneria da un implacabile e perfido inquisitore...
Insomma, storia che curiosamente fà più sorridere che spaventare... 

I disegni sono dell'instancabile Francesco Blanc, mentre la sceneggiatura, originale e divertente di chi potrebbe essere, se non del "mitico" Carmelo Gozzo...!!?

Buona Lettura amici e amiche

Il vostro Daice




























































































Commenti

  1. "Vedo una donna! Ed un nano che la sta violentando e torturando!"...
    Mai avrei pensato di leggere un fumetto simile nel blog di Tippy: mi sa che Daice ha fatto un colpo di stato!
    Tippy sii clemente! :-DDD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E dai con il nanetto...!!! Te Ponty sei un provocatore, quasi peggio di Salvini e Di Maio.... Mi aizzi Rob.... Mi aizzi la Socia....
      Poi dopo me li scateni contro... con tutte le conseguenze del caso... ;))

      Elimina
  2. sergio l. duma1 luglio 2019 19:07

    Questo è senz'altro uno degli episodi più estremi e sadici di Storie Blu ma non è privo di elementi interessanti. Se da un lato gli autori insistono sulle efferattezze e sui dettagli crudi, dall'altro ci sono elementi psicologici intriganti, con i personaggi che entrano in corpi estranei e vivono una sessualità per loro inconsueta. C'è qualcosa che mi fa pensare, facendo ovviamente i debiti distinguo, al legame sesso/carne/psiche tipico della cinematografia di Cronenberg. L'episodio potrebbe anche essere interpretato come una condanna delle pulsioni violente tipiche dell'universo maschile, ben rappresentate dalla Santa Inquisizione; ma anche come una denuncia dell'ipocrisia dell'apparente uomo istruito e civilizzato. Lo scienzato, infatti, nel momento cruciale, cede alle sue voglie più discutibili, approfitta della sua assistente incosciente e, a conti fatti, non si rivela migliore degli Inquisitori. L'unico dettaglio per me poco indovinato è, tanto per cambiare, la presenza dell'ennesimo nano. I disegni non sono male e nel complesso do alla storia un giudizio positivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapevo che ti sarebbe piaciuta, caro Sergio...

      Elimina

Posta un commento

Commenta

TOP 5: I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA