I MITICI FUMETTI: TOP presenta SANDOKAZ


Ecco a voi il primo e unico numero di SANDOKAZ...un fumetto che già dal titolo non lascia nessun dubbio sul suo protagonista: è appunto la versione erotica del mitico Sandokan creato da Salgari per  una serie di celebri e vecchi  romanzi di avventura e divenuto poi famoso negli anni '70 grazie alla popolarissima serie televisiva con interprete l'attore Kamir Badi. 
Ed è appunto nel 1974 che la GEIS (casa editrice di fumetti che poi si tramuterà  pochi anni dopo nella EDIFUMETTO/SQUALO) che all'interno della sua collana denominata TOP inserisce un episodio unico e completo con protagonista un pirata più sexy e porcellone, rispetto alla versione televisiva e del romanzo. L'ambientazione e le tematiche sono simili all'originale, ma in Sandokaz alcuni personaggi cambiano i nomi e fanno molto più sesso rispetto ai corrispettivi letterari. La collana TOP ideata da Renzo Barbieri, è stata pubblicata per 3 diverse serie/stagioni tra il 1974 e il 1977. Iniziò come fumetto soft sexy con protagonista una giovane e avvenente fotografa chiamata Top (appunto) che si ritrovava ogni puntata coinvolta nelle vicende e scandali relativi ai vip e personaggi celebri dell'epoca (da Kennedy a Carolina di Monaco). Nella seconda serie si conclusero le avventure della fotografa e si passò alla pubblicazioni di episodi unici e completi dedicati alle versioni erotiche di celebri  eroi dei fumetti, del cinema o dei romanzi d'avventura  con i nomi spesso storpiati a chiari riferimenti sexy...come appunto Sandokaz, Zorro (Zozzo), Flosh Gordon, Borsalino e altri....La terza e ultima serie invece si divise tra le avventure a puntate di due eroi del Far West: Coyote e Lupo Bianco, ma diventò un periodico per tutti, non più erotico.. Sandokaz quindi non vide almeno da noi in Italia un seguito, come invece ebbe in Portogallo dove da questo "episodio pilota" nacque poi una serie tutta sua con altre avventure sempre più piccanti. 
Tra i disegnatori della collana Top  nelle prime due serie, secondo la Guida del Fumetto, figuravano: Leone Cimpelin (per le copertine) Mario Rossi, Adriano Busletta, Gianni Bono, Eros Kara, Eddy Segantini e Luigi Menati. 
Dopo il fumetto come Bonus Extra, trovate due immagini a colori delle copertine della versione portoghese.  Noterete che essendo un fumetto degli anni 70, le sue scene di sesso sono tutte senza i particolari genitali maschili sopratutto, sdoganati e inseriti poi in tutti i fumetti porno pubblicati dagli anni '80 in poi...A parte questo il racconto è divertente, sopratutto come testimonianza dell'epoca, un piccolo simpatico cult vintage, non molto efficace nei disegni dei protagonisti maschili sopratutto e un po' deboluccio come carica erotica/trasgressiva rispetto ad altre produzioni di Barbieri e della Edifumetto, però  tutto sommato piacevole da riscoprire...





















































































































 BONUS: 

Commenti

TOP 5: I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA