ATTENZIONE

ATTENZIONE: QUESTO E' UN BLOG PER ADULTI!
CHIUNQUE SI SENTA OFFESO DAI SUOI CONTENUTI EROTICI E PORNOGRAFICI è PREGATO DI USCIRE.
IL BLOG NON HA NESSUN SCOPO DI LUCRO NE ALCUN INTROITO PUBBLICITARIO, VUOLE SOLO PROMUOVERE, INFORMARE E RISCOPRIRE LA VASTA E RICCA PRODUZIONE DEI MITICI FUMETTI VINTAGE EROTICI DEGLI ANNI '60-'70-'80 EDITI (A SUO TEMPO) DA VARIE CASE EDITRICI COME LA EDIFUMETTO E ALTRE ANCORA E CREATI DA VARI E SPESSO FAMOSI AUTORI E DISEGNATORI DEL PASSATO.
I DIRITTI DI QUESTE OPERE SONO DEGLI ATTUALI E VARI EREDI DI ARTISTI E PRODUTTORI DI ALLORA. TUTTO QUELLO CHE VEDETE PUBBLICATO NON E' DI MIA PROPRIETA', MA E' STATO REPERITO DAL WEB O FORNITO DA ALCUNI APPASSIONATI CHE VOLEVANO CONDIVIDERE E FAR CONOSCERE QUESTI (SPESSO MAGNIFICI) LAVORI DEL PASSATO.
NON SEMPRE POSSO SAPERE L'AUTORE DELLA SCANSIONE E QUINDI MI SCUSO SE ALCUNI FUMETTI NON HANNO QUESTA CITAZIONE, QUANDO INVECE SO CHI HA SCANSIONATO E CONDIVISO IL FUMETTO E' MIA PREMURA CITARLO E RINGRAZIARLO.
PER QUALSIASI RICHIESTA, INFORMAZIONE, DONAZIONE DI FUMETTI O ALTRO POTETE CONTATTARMI A QUESTA MAIL: tippy.hostess@mail.com

mercoledì 22 luglio 2015

I MITICI FUMETTI: JACULA in... LA REGINA DEI VAMPIRI


Continua la pubblicazione dei mitici "numeri uno", i primi episodi delle serie più classiche del fumetto erotico italiano... Quello che vi presento oggi è veramente uno dei primi e più famosi: JACULA. La protagonista della serie è una bellissima vampira bionda e ha l'onore di essere realmente la prima sexy vampira della storia del fumetto. 
Creata nel 1969 per le edizioni ERREGI (divenute poi EDIFUMETTO) dalle geniali e lussuriose menti di Renzo Barbieri e Rubino Ventura. Jacula fu pubblicata fino al 1982 in ben 327 episodi (più alcuni supplementi extra). All'inizio si disse che il disegno della bionda e algida protagonista fosse ispirato ad un'allora giovanissima e sexy Patty Pravo. Il successo della serie nei primi anni 70 fu enorme, nonostante le scene erotiche fossero veramente appena accennate (specie nei primi episodi), ma la novità di un fumetto horror con un' eroina vampiresca, sexy, nuda e conturbante, bastava da solo ad accendere le fantasie dei lettori dell'epoca non ancora abituati a tutte quelle serie sempre più spinte ed esplicite che sarebbero arrivate dopo. Infatti col giungere poi dei più "sfacciati" anni '80 Jacula venne mandata in "pensione" e perse la battaglia nelle edicole con un'altra sua bionda vampira rivale dei fumetti ZORA, nata alcuni anni dopo, ma che si era forse saputa meglio adattare all'incrementarsi del porno nei fumetti.  
Lo scettro di essere la regina, la capostipite delle vampire erotiche a fumetti comunque resta a Jacula, che aveva anche un nome ambiguo, voluto e malizioso gioco di parole con il termine eiaculare, che faceva prevedere ai lettori chissà quali pratiche e scene porno, completamente assenti poi nelle tavole disegnate. 
I meriti della serie sono altri comunque: una buona sceneggiatura che proponeva storie horror, avventurose e spesso avvincenti dove la protagonista praticamente faceva il giro del mondo incontrando mostri mitologici, zombie, fantasmi, creature diaboliche e demoni, maghe, stregoni, personaggi fiabeschi e storici fino a leggendari criminali, insomma "di tutti e  di più": da Cappuccetto Rosso a Jack lo Squartatore, dall'Abominevole Uomo delle Nevi a Sigmund Freud!... Il senso storico-temporale del fumetto era alquanto vago e confuso, ma il divertimento e la suspense ben calibrata già dal primo numero. 
Jacula all'inizio è una giovane e ricca ragazza della Transilvania  ottocentesca, che per difendersi dalle molestie di un viscido e odioso conte feudatario, accidentalmente dà fuoco alla sua casa. Nell'incendio muore purtroppo sua madre. Da quel giorno la giovane giura vendetta contro il conte e tramutata in vampira da un succhiasangue del cimitero dove è sepolta la madre, a sua volta vampirizza l'affascinante dottor Carlo Verdier.  Jacula diviene quindi subito amante, compagna e complice  del dottore ora vampiro con il quale vive tante morbose e pericolose avventure. 
I punti forti della saga, sono anche gli altri due personaggi comprimari, molto efficaci: il "marito" vampiro dell'eroina, con il quale conduce un rapporto di coppia molto aperto e vizioso, con scambi continui di amanti/vittime proprio per obbedire alla sete del sangue; e Wolf il servo gobbo e deforme della vampira, sempre pronto con astuzia a proteggere e togliere dai guai la sua bella padrona. 
Con il fatto del compagno medico, gli autori trovano subito l'escamotage di rendere i vampiri immuni alla luce solare, grazie a una formula chimica inventata da Carlo, per il resto le classiche "armi anti-vampiro" come croci, acqua benedetta e capi d'aglio restarono comunque attivi e pericolosi, in modo da lasciare dei punti deboli per la protagonista e un po' di suspense  per i lettori. 
Le tavole interne in origine erano disegnate da Giorgio Cambiotti e Massimo Belardinelli, mentre le copertine avevano le belle illustrazioni di Leonardo Biffi, Ferdinando Tacconi e negli ultimi numeri di Carlo Jacono e Sandro Angiolini...
Riscopriamo quindi il primo episodio di Jacula con le sue origini, senza aspettarci grandi scene erotiche, ma sopratutto per il piacere e la curiosità di ammirare un capostipite del genere horror sexy, la regina e la "mamma" se vogliamo di quasi tutti i sexy eroi e sexy eroine a fumetti co-creati poi dal "babbo" Renzo Barbieri   che ringrazieremo sempre nei secoli e nei secoli...Amen....
BUON BRIVIDO (che con questo caldo fa sempre bene....)

PS: grazie al sito shentai.org per le scansioni...


























































































































6 commenti:

  1. Un prodotto di alta qualità, molto curato in tutto, disegni, copertina, intreccio, dialoghi, anche le didascalie, "la fresca brezza notturna accarezza le membra nude di Jacula e la fa rinvenire", viene automatico immaginare il vocione di Arnoldo Foà. ahahaha. C'è il maggiordomo anche qui, come sempre nei fumetti di questo genere, stavolta però troppo vecchio e storpio per essere definito sessualmente.
    Grazie, baci freschi come una brezza notturna (magari...c'è un caldo che si schiatta! ahahah)
    Gary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  2. si tutto molto raffinato e d'altri tempi...tanto che questa e altre serie le considero dei veri e propri fumetti horror classici al pari di Dylan Dog e simili più che degli erotici...nel fumetto sexy preferisco più "ruspantezza" e gusto del pecoreccio, l'erotismo troppo raffinato lo apprezzo per nobilitare ogni tanto il genere, non fa proprio per me...ahahha ;) un bacetto alla menta!

    RispondiElimina
  3. Bellissima copertina, credo che esteticamente Juacula vincerebbe tranquillamente il premio di miss eroina sexy-horror, se esistesse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Anonimo, chiunque tu sia...il concorso in realtà esiste e si sta proprio effettuando in questi giorni sulla mia pagina Facebook con Jacula che sta concorrendo al titolo di Miss contro la sua rivale Zora...se vuoi essere giurato e aiutarla (visto che è in svantaggio) clicca qui: https://www.facebook.com/pages/Tippy-La-Hostess-e-il-suo-Blog/110614462306734?ref=bookmarks

      Elimina
  4. dici bene tippy il fumetto sexi deve caratterizzarsi per la ruspantezza e il gusto del pecoreccio, nel senso che le situazioni (da cui devono generarsi le relative emozioni) non possono non essere che forti....veniamo a jacula a mio avviso è da considerarsi un'opera prima con le cautele di essere appunto tra i primi progetti e soprattutto tenuto conto del clima dell'epoca
    antonius

    RispondiElimina

Commenta la puntata

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...