ATTENZIONE

ATTENZIONE: QUESTO E' UN BLOG PER ADULTI!
CHIUNQUE SI SENTA OFFESO DAI SUOI CONTENUTI EROTICI E PORNOGRAFICI è PREGATO DI USCIRE.
IL BLOG NON HA NESSUN SCOPO DI LUCRO NE ALCUN INTROITO PUBBLICITARIO, VUOLE SOLO PROMUOVERE, INFORMARE E RISCOPRIRE LA VASTA E RICCA PRODUZIONE DEI MITICI FUMETTI VINTAGE EROTICI DEGLI ANNI '60-'70-'80 EDITI (A SUO TEMPO) DA VARIE CASE EDITRICI COME LA EDIFUMETTO E ALTRE ANCORA E CREATI DA VARI E SPESSO FAMOSI AUTORI E DISEGNATORI DEL PASSATO.
I DIRITTI DI QUESTE OPERE SONO DEGLI ATTUALI E VARI EREDI DI ARTISTI E PRODUTTORI DI ALLORA. TUTTO QUELLO CHE VEDETE PUBBLICATO NON E' DI MIA PROPRIETA', MA E' STATO REPERITO DAL WEB O FORNITO DA ALCUNI APPASSIONATI CHE VOLEVANO CONDIVIDERE E FAR CONOSCERE QUESTI (SPESSO MAGNIFICI) LAVORI DEL PASSATO.
NON SEMPRE POSSO SAPERE L'AUTORE DELLA SCANSIONE E QUINDI MI SCUSO SE ALCUNI FUMETTI NON HANNO QUESTA CITAZIONE, QUANDO INVECE SO CHI HA SCANSIONATO E CONDIVISO IL FUMETTO E' MIA PREMURA CITARLO E RINGRAZIARLO.
PER QUALSIASI RICHIESTA, INFORMAZIONE, DONAZIONE DI FUMETTI O ALTRO POTETE CONTATTARMI A QUESTA MAIL: tippy.hostess@mail.com

martedì 18 agosto 2015

I MITICI FUMETTI: CIMITERIA in....MERAVIGLIOSE FREDDE MEMBRA





Dopo le varie sexy vampire e la lupa mannara Ulula, non potevo tralasciare la sexy zombie CIMITERIA che per ben 119 puntate tra il 1977 e il 1984 fece rabbrividire e turbare i lettori italiani dei fumetti erotici.
Creata dalla Edifumetto/Squalo di RENZO BARBIERI e disegnata di volta in volta da  ALDO TODARO, STEFANO DI VITTONISCO e vari artisti dello STUDIO LEONETTI, la bella morta vivente Cimiteria ebbe un buon successo di pubblico e di suoi fedeli estimatori, pur non raggiungendo la grande popolarità di altre Sexy Horror Eroine come Jacula, Zora o Sukia. 
In questo primo episodio ne leggiamo le misteriose origini: come  cadavere di giovane e bellissima  fanciulla nel' Inghilterra dei primi del '900, che prima viene riesumato ed amato ( in una macabra sorta di sesso necrofilo), dal mostruoso gobbo Quasimodo (il custode di un vecchio cimitero di Londra) e poi  viene resuscitato da un mago, alchimista, omosessuale e satanista, John Finnimore.  Cimiteria tornata in vita non ricorda più nulla del suo passato e oltretutto (come si apprenderà  dal secondo episodio  intitolato "Chi la Possiede Muore") ha il fastidiosissimo "inconveniente" di avere una "passera" assassina che fulmina quei malcapitati piselli che si introducono dentro di lei. Uno dei tanti espedienti delle serie horror di quegli anni per smorzare le scene di sesso proprio sul più bello....e favorire delle forme di erotismo alternativo e più raccapriccianti. 
Nel corso delle avventure la bella zombie dovrà vedersela con fantasmi, vampiri, cannibali, mostri di ogni genere e forma (persino di natura aliena!!), varcando anche i confini inglesi, arrivando persino nel Far West, nella giungla amazzonica, in oriente e nei paesi arabi, ma quasi sempre in compagnia del fedele e amorevole servo Quasimodo che diventa una sorta di quasi co-protagonista del fumetto già dal primissimo episodio. 
Dopo la conclusione della serie, la Edifumetto nel 1984 pensò bene di pubblicare una sorta di sequel con le avventure di MISTERIA ovvero la figlia o nipote (non è chiarito bene il mistero appunto) di Cimiteria, anch'essa giovane e bella "non morta" che stavolta agisce nell'epoca moderna e fa molto più sesso esplicito e godereccio rispetto all'antenata...
La serie però ebbe una "non morte"più breve di solo 9 episodi. 
Le belle copertine di Cimiteria nel corso degli anni furono ad opera di ALESSANDRO BIFFIGNANDI, EMANUELE TAGLIETTI, ROBERTO MOLINO, GERMANO BONAZZI e ENZO SCIOTTI















































































































6 commenti:

  1. Nei tags c'è "sesso", che nella storia manca, e non ci sono "necrofilia" e "gay" presenti invece nella puntata. Bel fumetto, avvincente, aspetto fremendo qualche altra puntata. Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho messo il tag gay perché c'è solo un personaggio omosessuale che agisce, ma senza fare sesso, ne desiderando di farlo, quindi era del tutto irrilevante che fosse gay o etero (dovrei mettere i tag ogni volta che ci sono personaggi etero altrimenti.., mentre col tag gay intendo "presenza di sesso gay") ....ho evitato il tag necrofilia perché veramente troppo inquietante per me e spero di non trovare altri fumetti necrofili ahhahah...A me invece non piace la combinazione horror+sesso nel fumetto, questa serie è interessante per l'idea della donna zombie sexy, ma è disegnata male secondo me...Purtroppo per ora ho recuperato solo il primo numero, non ne ho altri, ma prossimamente potrei pubblicare il sequel con le avventure dell'erede di Cimiteria, Misteria...

      Elimina
  2. Per carità, i gusti son gusti e ognuno ha i suoi, sia per i disegni che per le storie. Tu devi essere una tipa solare, oltre che la bravissima creatrice di questo blog, io lo sono molto meno. Comunque a me questo tipo di disegno..."minimalista", piace molto, con pochi tratti essenziali di matita, per rappresentare i protagonisti e gli sfondi quasi sempre riempiti a china. Lo so che lo scopo probabilmente non era artistico ma risparmiare tempo e denaro, ma l'effetto lo trovo molto suggestivo. Grazie per questo numero.

    RispondiElimina
  3. Sono sempre quello di prima. Una precisazione per non generare equivoci...non sono necrofilo nemmeno io...ahahaha per carità, che schifo!!! quando parlo di gusti mi riferisco ai sexy horror che a me piacciono tanto. Ciao. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahh si tranquillo, non è che se a uno piace l'horror è un potenziale serial killer...ognuno giustamente ha i suoi gusti o coglie meglio certe sfumature piuttosto che altre. Questi fumetti avevano sia lo scopo di eccitare, ma anche di raccontare a loro modo delle storie, dei personaggi e degli intrecci. Se devo seguire la storia, tralasciando la parte erotica, anche il fumetto horror lo trovo molto affascinante e interessante e mi viene comunque voglia di scoprire come proseguono certe vicende. Se però ho voglia di bel fumetto erotico che stimoli la fantasia e l'eccitazione di certo non leggerei un sexy horror...ma non credo che se invece uno si eccita anche con il sexy horror sia per forza un depravato, ci mancherebbe. Grazie a te, continua a seguire il blog anche perché se non arriveranno altre puntate di Cimiteria (a meno che non trovi nuovi episodi) sicuramente ce ne saranno altre da brivido con altre sexy creature diaboliche e mostruose...

      Elimina
  4. Dopo aver letto Dylan Dog, adesso capisco da dove hanno preso spunto alla Bonelli ;)

    RispondiElimina

Commenta la puntata

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...