I MITICI FUMETTI: YRA in....AMATI PIEDI


IN QUESTO EPISODIO: Il menage matrimoniale ed erotico tra Yra e il perfido Signore del castello comincia ad andare in crisi e diventare monotono. La bellissima vampira cerca quindi diversivi, prima dissetando la sua sete di sangue e poi quella di sesso, arrivando a tradire il consorte con Marcovaldo, il fratello di suo marito. Ma anche il perfido Signore si è stufato della volubile vampira e decide di venderla come schiava al potente capo- mongolo Gengis Khan...

PS: Si avviano quasi alla conclusione le avventure sexy fantasy  di YRA la bellissima serie disegnata dal grande LEONE FROLLO. Il prossimo mese infatti leggeremo la penultima puntata e a Marzo il gran finale. Tutto questo grazie al nostro DONATO CAZZESE che ci ha regalato questi ultimi albi della serie. Qui assistiamo all'addio di Yra al suo più grande nemico e amante della sua saga, per l'occasione la protagonista diventa una conturbante "dominatrice" sado-feticista alle prese con il cognato. Felici quindi di completare un'altra delle mitiche serie più riuscite targate EDIFUMETTO























































Commenti

  1. tIPPY Donato in cambio di questi "doni" vorrà una ricompensa! ti sei messa nelle mani di un disadattato che ha seminato solo casino dal Sud Africa alla Finlandia... uno che corre dietro a tutte impelagandosi in storie che poi si rivelano disastrose.
    Lascia questa brutta strada perché Donato è nato sotto una cattiva stella!

    un tuo ammiratore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se devi fare delle raccomandazioni a Tippy raccontala giusta almeno: non era il Sud Africa ma lo Zimbabwe.
      Per il resto sarò pure disadattato ma un cambio delle scansioni non chiedo né voglio nulla..
      Ciao
      Donato

      Elimina
    2. Anonimo che villanti per me ammirazione, mi ero riproposta di ignorarti e non risponderti più, ma difronte a questa tua ultima provocazione non posso starmene zitta. Primo: di ammiratori come te, ne faccio volentieri a meno, quindi non ammirarmi proprio se la tua ammirazione deve ridursi a noiosi e inutili messaggi come questo. Secondo: Donato in cambio non vuole un bel null ada me, come non vogliono nulla gli altri donatori di questo blog. Esistono due parole che un invidioso e vigliacco come te sicuamente non conosce che si chiamano "condivisione e passione". Donato non mi ha mai chiesto nulla e mai lo chiederà, anzi mi ha anche pregato più volte di non ringraziarlo, ma io che sono stata educata in un certo modo non riesco proprio a esaudire questa sua richiesta. Terzo: Questo è un blog pubblico che parla di fumetti. Rancori o fatti privati non sono argomento di discussione quindi d'ora in poi i tuoi commenti saranno veramente cancellati perchè privi di interesse per gli altri lettori e sopratutto tacciabili di violazione della privacy. Donato avrà anche combinato casini internazionali e rincorso chissà quante donne, a me non può fregar di meno, non siamo a Pomeriggio 5 e non mi chiamo Barbara D'Urso, il gossip non mi interessa...
      Io qui vedo un solo disatattato comunque e quello sei tu che non hai altro da fare nella vita che perdere tempo a roderti il fegato per una persona e ad infamarla sul web. Quarto: Prendo consigli solo dai miei genitori e dagli amici più stretti e cari, tu non sei nessuno, non ti conosco non hai neppure un nome , un nickname o uno straccio di profilo facebook al quale ricondurti...non ho preso nessuna strada, evita quindi di farti film che non sono stati mai proiettati. Comunque visto che se un anonimo signor nessuno non ti occupare proprio delle strade che voglio percorrere, sappi che sicuramente non percorrerò la tua.

      Elimina
    3. Caro Anonimo, Donato deve averti fatto davvero un bel torto perchè tu ce l'abbia così tanto a morte con lui...!!!!
      Dì la verità : un giorno sei rientrato presto a casa e hai sorpreso Donato che si inculava la tua mogliettina ???
      Ehh, lo sò... sono cose che lasciano il segno...
      Beh! Viaaaaa! Un cornello in testa non ha fatto mai male a nessuno!!!
      Tanzio78

      Elimina
    4. Ha Ha Haaaa! Tanzio, mi sà che ci hai preso!

      Elimina
    5. Infatti caro daice, molte cose si spiegano con quello che dice Tanzio :)

      Elimina
  2. sergio l. duma25 gennaio 2018 13:07

    Sono costretto a ripetermi ma la verità è questa: Leone Frollo era un Grande con la maiuscola. Al di là della sensualità sublime di Yra, dimostrava una cura per gli sfondi e i particolari di ogni vignetta davvero encomiabile. Anche in questo episodio non si smentisce. Come al solito, la storia è divertente, godibile e soprattutto ironica. Secondo me, malgrado la protagonista sia una vampira, non abbiamo a che fare con una serie horror e fantasy, se non superficialmente. L'ho sempre considerata una specie di allegra, piacevole e amichevole parodia di questi due generi narrativi e in fondo pure dei fumetti sexy, categoria alla quale comunque Yra appartiene a pieno titolo. Grazie a Tippy e a Donato per aver postato questo ennesimo gioiello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yra è uno dei fumetti più belli e Frollo è un maestro. La qualità del fumetto si percepisce da tanti aspetti come ironia, dettagli curati, assenza di volgarità... e poi le donne di Frollo hanno una carica sexy immensa!
      Mi associo ai ringraziamenti per questi fumetti!

      Elimina
  3. Anonimo tu stai fuori e tippy è troppo noiosa per essere letta! Io aspettavo con ansia l’identita svelata di Donato ma qui non si è saputo più nulla,acciderbolina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se Tippy è noiosa tu fai venir voglia di darsi fuoco....
      Fatevi una vita tu e quell altro genio del primo commento.

      Donato

      Elimina
  4. Scusate se mi permetto di commentare riguardo al fumetto e non alle bagarre da zitelle che sembrano aver preso piede (Tanto per restare in tema) tra questi commenti. E mi tocca dire un banale ECCEZIONALE! Eccezionale il personaggio ed eccezionale il grandissimo Frollo, maestro insuperabile. E parte della sua grandezza sta nel saper magistralmente suggerire quei particolari tanto apprezzati da tutti, ma senza disegnarli veramente. Genio, sensibilità e tecnica ai massimi livelli.

    RispondiElimina
  5. ciao a tutti e grazie per le bellissime storie; una cosa: ricordo di avere letto questo numero da piccolo e mancano alcune vignette, avete forse scansionato una riedizione?

    RispondiElimina

Posta un commento

Commenta

TOP 5: I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA