ATTENZIONE

ATTENZIONE: QUESTO E' UN BLOG PER ADULTI!
CHIUNQUE SI SENTA OFFESO DAI SUOI CONTENUTI EROTICI E PORNOGRAFICI è PREGATO DI USCIRE.
IL BLOG NON HA NESSUN SCOPO DI LUCRO NE ALCUN INTROITO PUBBLICITARIO, VUOLE SOLO PROMUOVERE, INFORMARE E RISCOPRIRE LA VASTA E RICCA PRODUZIONE DEI MITICI FUMETTI VINTAGE EROTICI DEGLI ANNI '60-'70-'80 EDITI (A SUO TEMPO) DA VARIE CASE EDITRICI COME LA EDIFUMETTO E ALTRE ANCORA E CREATI DA VARI E SPESSO FAMOSI AUTORI E DISEGNATORI DEL PASSATO.
I DIRITTI DI QUESTE OPERE SONO DEGLI ATTUALI E VARI EREDI DI ARTISTI E PRODUTTORI DI ALLORA. TUTTO QUELLO CHE VEDETE PUBBLICATO NON E' DI MIA PROPRIETA', MA E' STATO REPERITO DAL WEB O FORNITO DA ALCUNI APPASSIONATI CHE VOLEVANO CONDIVIDERE E FAR CONOSCERE QUESTI (SPESSO MAGNIFICI) LAVORI DEL PASSATO.
NON SEMPRE POSSO SAPERE L'AUTORE DELLA SCANSIONE E QUINDI MI SCUSO SE ALCUNI FUMETTI NON HANNO QUESTA CITAZIONE, QUANDO INVECE SO CHI HA SCANSIONATO E CONDIVISO IL FUMETTO E' MIA PREMURA CITARLO E RINGRAZIARLO.
PER QUALSIASI RICHIESTA, INFORMAZIONE, DONAZIONE DI FUMETTI O ALTRO POTETE CONTATTARMI A QUESTA MAIL: tippy.hostess@mail.com

mercoledì 28 settembre 2016

I MITICI FUMETTI: I DALLAS in...IL GIOCO DELLE CAROGNE




Grazie come sempre all'aggiornatissimo blog di Charles, vado a pubblicare e presentarvi un episodio della mitica serie I DALLAS, produzione EDIFUMETTO/SQUALO datata 1983 che insieme all'altra testata I POTENTI (della quale abbiamo già pubblicato qualche episodio qui sul blog nei mesi scorsi) tramutava le popolari soap opera tv americane anni '80 come DALLAS e DINASTY , in fumetti hard, mescolando vicende e personaggi vagamente ispirati ad entrambe le serie, con l'inevitabile aggiunta di scene ad alto tasso erotico e situazioni ancora più perverse rispetto a quelle già viste in tv. L'idea venne come al solito a quel geniaccio di RENZO BARBIERI che curò personalmente parte delle sceneggiature sopratutto de I DALLAS, mentre per questa serie i disegni erano del maestro PANERAI che si ispirò molto, come vedrete, ai tratti somatici di alcuni dei protagonisti del serial tv Dinasty (nei POTENTI invece le somiglianze erano alquanto vaghe se non nulle rispetto agli attori delle serie tv citate). 
Anche il titolo era un chiaro e furbo richiamo televisivo, anche se la Dallas della serie tv diventava nel serial a fumetti il cognome della ricca e intrigante famiglia protagonista e l'ambientazione si spostava a Houston. Ambientazione scelta non a caso da Barbieri, in quanto negli sporchi affari della famiglia Dallas entrava a far parte addirittura la NASA! Come in ogni soap americana che si rispetti infatti una potente famiglia fa da protagonista al fumetto, I Dallas in questo caso vedono come patriarca il ricchissimo e cinico Clem. Anche se ormai anziano, l'uomo fa il bello e il cattivo tempo sia in famiglia che negli affari della città di Houston, dettando legge come una sorta di padrino della mafia, non esitando a compiere atti terribili pur di raggiungere i suoi scopi e naturalmente ama circondarsi di belle amanti molto più giovani di lui. I figli (legittimi e illegittimi) e le relative nuore (da segnalare l'ambiziosissima Clarissa)  non sono da meno e sopratutto il primogenito Thudor, una vera carogna pronta a mettere gli artigli sull'enorme eredità paterna scatenando già dal primo episodio, una spirale di intrighi, vendette, ricatti, omicidi che verso la metà della serie finiranno in tragedia. Il sesso e l'erotismo della serie (come nei POTENTI) si declina nelle forme più disparate, grazie ai gusti molto variegati dei componenti del clan Dallas, sia i figli, figlie che altri parenti o nuore hanno relazioni di ogni tipo, anche omosessuali e sopratutto incestuose. L'episodio che leggerete è l'ottavo della serie, quando ormai nella seconda parte della saga, diventa protagonista Pat, la scaltra (e un tantino ninfomane) figlia di Clem. La ragazza rimasta l'unica erede della famiglia, cerca di allearsi (finendo poi per portare invece solo un gran scompiglio) con l'altro ramo dei Dallas, quello capitanato dallo zio Steve. Qui conoscerà  (usandoli poi per i suoi fini) i segreti e le debolezze anche degli altri suoi tre cugini il subdolo e perverso Raymond, e i bisessuali Ava e Tim.  I DALLAS vennero raccontati per soli 14 numeri, anche se lasciarono il segno e ancora oggi vengono ricordati dagli appassionati del genere come un cult del vintage erotico a fumetti e del trash più "sublime" degli incredibilmente eccessivi anni '80. 
Alle copertine di questa testata si alternarono i bei "dipinti" di AVERARDO CIRIELLO e ROBERTO MOLINO
Nella speranza di leggere presto altre piccanti malefatte dei DALLAS vi auguro una piacevolissima lettura!!























































6 commenti:

  1. Daice, ti giuro che le tavole 74 e 75 ..mi hanno fatto venire in mente la tua "amata" Madonna ...ha, ha haaaa!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Porcellone !!! Sempre a pensar male della "mia Dea" ..

      Elimina
    2. Dai, immaginati se la posto di Pat ci fosse stata Madonna alle prese con i bei cazzoni enormi dei musicisti rock..eh,eh!! Sarebbe stata una scena più mitica di quella dell'orgia degli zombies di Oltretomba .. :))))

      Elimina
    3. Beeeeh!..in effetti è una scena molto eccitante e sognarla con Madonna ..!!! Si ,.. devo dire Rob che hai stuzzicato il mio immaginario erotico ...

      Elimina
  2. la bellezza del fumetto è per me quella che tutti possono scopare con tutti...uomini e donne...mi è molto piaciuta l'orgia nella sala d'incisione spettacolo puro!!! tante belle mazze al sevizio di sua maestà la bella mora !!! grazie tesori belli il vostro lavororo così prezioso e gratuito mi fa veramente passare momenti di gioia indescrivibili !!! baci baci baci e sempre grazie la vostra devota maialina !!

    RispondiElimina
  3. Questo è quello che è successo con la madre di Pat? Non appare in questo numero, e guardò fuori per più trama.

    RispondiElimina

Commenta la puntata

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...